Spedizione gratuita negli Stati Uniti oltre $ 50

Spedizione gratuita in tutto il mondo oltre $ 100

La nostra storia

Conosci quella voce? Quello che sussurra: "Cosa ci fai in quell'ufficio?"

"È qui che vuoi essere?"

"Psst", dice. "C'è così tanto altro da vedere."

Non importa per quanto tempo lo ignori. Non va mai via.

Ciao. Sono Kerem. Possiedo gioielli Ke Bella. Ma quasi non l'ho fatto.

Quando avevo sei anni, mio ​​padre iniziò a portarmi a lavorare con lui ogni estate nel Grand Bazaar di Istanbul. All'inizio, dovevo semplicemente guardare e imparare: imparare a gestire l'attività, imparare a trattare i clienti, imparare i dettagli del mestiere in modo che, un giorno, potessi subentrare.

Ma ogni volta che vedevo la possibilità, scivolavo via per esplorare, attratto dai display vivaci nelle vetrine della gioielleria. In piedi paralizzato davanti a loro, mi meravigliavo dei colori radiosi e brucianti che rimbalzavano l'un l'altro e mi rispondevano finché qualcuno non veniva a recuperarmi.


Crescendo, l'apprendimento ha lasciato spazio al fare, alla pratica, alla guida ... fino a quando sono stato accettato in una delle migliori università. Lasciandomi alle spalle tutti i suoni ei colori della mia infanzia, sono partito per iniziare il prossimo capitolo della mia vita negli Stati Uniti.

Quella vocina? L'ho zittito:  

"La finanza aziendale è un lavoro ragionevole", gli dissi. "È un business grande e rumoroso quanto il Grand Bazaar."

"Ma senza il colore, il luccichio o la vita", sussurrò di rimando.

"Shhh."

In una città grigia indossavo abiti grigi e dicevo cose grigie, e quando i miei sogni sono diventati grigi, me ne sono accorto a malapena.

Avevo sentito la frase "Salta e apparirà la rete!" Fino a quando il destino non è intervenuto, non ho mai conosciuto quest'altra verità: rifiutati di saltare e sarai spinto.


La finanza aziendale può essere ragionevole, ma si è dimostrata instabile. Disoccupato in un nuovo paese, ho iniziato a cercare un altro lavoro. La finanza e il mio apprendistato al Grand Bazaar erano tutto ciò che avevo mai conosciuto, ma sapevo in fondo che non volevo rilevare l'attività di mio padre. Amavo il Bazar, ma non avevo passione per il suo negozio o per gli oggetti che vi vendeva.  

Una telefonata ha cambiato tutto.

Un amico, telefonando per recuperare il ritardo, ha detto che aveva iniziato a lavorare per uno degli atelier di gioielli del Grand Bazaar. In un istante, tutte le ambizioni, i sogni ad occhi aperti ei colori della mia infanzia sono tornati.  

Con i risparmi che mi erano rimasti, un po 'di speranza e una sana dose di incoraggiamento dalla mia voce interiore, ho fatto le valigie e ho iniziato a viaggiare attraverso il paese per festival e spettacoli, portando i gioielli del Grand Bazaar negli Stati Uniti e vendendolo direttamente al pubblico.

Suppongo si possa dire che ho rilevato l'azienda di famiglia, ma non nel modo in cui mio padre immaginava. Negli ultimi cinque anni, la mia esperienza nel settore finanziario mi ha aiutato a costruire e far crescere questa attività per creare la mia vita perfetta. Ma niente di quello che ho imparato a scuola o in finanza è all'altezza delle lezioni che ho imparato da mio padre al Grand Bazaar:

  • Apprezza i tuoi clienti e trattali come una famiglia: mio padre conosceva i suoi clienti per nome, comprava loro il tè o il pranzo quando venivano a trovarli e li accompagnava a casa se non avessero avuto un passaggio.
  • Tratta tutti con gentilezza e rispetto: a mio padre non importava se una persona nel suo negozio faceva un grosso acquisto, comprava qualcosa di piccolo o non comprava mai niente. Credeva nella gentilezza radicale e incondizionata.

  • Concentrati sulle cose che contano: mio padre ha vissuto una vita intenzionale e si è dedicato a preservare e migliorare la vita degli altri e del mondo naturale.


 

 

 

Ho fondato Ke Bella per portarvi i colori, i suoni e lo stile del Grand Bazaar in gioielli moderni, autentici, realizzati in modo artigianale che mi hanno affascinato da bambino e mi affascinano ancora oggi. Ecco cosa prometto:

  • Qualità: tutto ciò che porto soddisfa non solo i miei elevati standard di qualità, ma anche quelli di mio padre. Se non lo vendesse, nemmeno io.

  • Accessibilità: i miei clienti provengono da tutti i ceti sociali. Il mio obiettivo è portare loro gioielli ben fatti e assolutamente originali a prezzi che le persone reali possono permettersi.  

  • Garanzia: se c'è un problema, lo risolverò: tutti i miei pezzi sono coperti da una garanzia e offro un piano di riparazione e manutenzione a vita aggiuntivo a un costo minimo.

  • Io: hai domande sulla cura o hai bisogno di aiuto per selezionare un pezzo? Raggiungi. Prometto che mi sentirai. Conoscere i miei clienti e aiutarli in ogni modo possibile è la mia parte preferita di tutta questa avventura.


Ciao. Sono Kerem. Possiedo gioielli Ke Bella. Sto attraversando il paese in questo momento, vivendo la vita che mi ero quasi perso.

C'è così tanto altro da vedere.